martedì 30 agosto 2011

Cucina di cuore - Con i pomodori dell'orto...

Aprile:
"Quattro misere piantine di pomodori cosa vuoi che facciano???"

Oggi
Quelle misere quattro piantine mi hanno sommerso di pomodori, che neanche a venderli al mercato me ne sarei liberata!!
Nonostante la distribuzione a vicini e parenti e i pranzi e le cene a base di pomodori il mio frigo strabordava ancora di pomodori...

La soluzione???
Una buona passata di pomodoro da conservare per l'inverno!!




Ci sono svariati modi di preparare la passata (o conserva), ma io per la prima volta ho scelto di affidarmi alla ricetta della nonna, quella che non trovi scritta da nessuna parte perchè è stata insegnata dagli avi agli avi ed è giunta a te... 


PASSATA DI POMODORO


Occorrente:
- casseruola alta
- pomodori
- passaverdura
- vasetti sterilizzati


Lavare bene i pomodori e senza sgocciolarli tagliarli in 2 o in 4 in base alla grandezza.


Mettere i pomodori tagliati nella casseruola alta e far cuocere a fuoco basso tenendo mescolato per 10 minuti circa. 
Quando l'acqua fuoriuscita dai pomodori inizierà a bollire alzare a fuoco medio e far cuocere per circa un'ora tenendo mescolato.


Dopo un'ora i pomodori dovrebbero presentarsi separati dalla buccia e ben cotti.
Con una schiumarola scolare i pomodori dall'acqua di cottura e versarli nel passaverdura.


Passare tutto il contenuto della casseruola, raccogliendo così la passata di pomodoro in una ciotola capiente.


Quando tutti i pomodori saranno stati passati lasciare intiepidire e invasare aiutandosi con un mestolo e un imbuto.
(non buttare l'acqua rimasta nella pentola, potrebbe servire se la passata risultasse troppo densa!)


Dopo aver chiuso bene i vasetti posizionarli in una casseruola alta avvolti in asciugamani o tovaglioli di cotone e coprirli di acqua (l'acqua deve superare di circa 5/6 cm il coperchio del vaso).
 Dal primo bollore calcolare 15 minuti.
Spegnere il fuoco e lasciar raffreddare i vasetti per tutta la notte nel pentolone.
Asciugarli, etichettarli e conservarli.


Ecco qui i miei vasetti: per le etichette mi sono affidata a quelle stampabili trovate su questo sito.
Ma con stoffe, spago, nastri ed etichette ogni vasetto può essere personalizzato a piacimento.




A presto


























3 commenti:

  1. Che bello preparare le conserve fatte in casa..troppo magico..

    RispondiElimina
  2. lo scorso anno ho fatto anch'io la conserva di pomodoro...c'è un gusto speciale a preparare il sughetto con i tuoi pomodori....è proprio bello e hai fatto benissimo....un abbraccio lory

    RispondiElimina
  3. CHE COMODO ..APRIRE IL BARATTOLO DI BONTà.........BACI MONICA

    RispondiElimina

I commenti mi aiutano a migliorare...scrivimi cosa pensi di quello che ho pubblicato...

Se non sei utente blogger ma vuoi lasciare un commento metti anonimo, ma ricordati di firmare...così saprò a chi rispondere...
GRAZIE